Area Socio-educativa | Piazza Grande
20312
page-template-default,page,page-id-20312,cookies-not-set,everest-forms-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Area socio-educativa e sanitaria

ARIA – ACCOGLIENZA RICHIEDENTI ASILO

ARIA nasce nel 2014, come progetto di accoglienza speciale CAS, nell’ambito dell’emergenza sbarchi. Negli anni questo progetto è cresciuto e si è stabilizzato. Attualmente ospita 54 richiedenti asilo e rifugiati ed è entrato a far parte della rete SPRAR. Gli operatori affiancano i beneficiari nel loro percorso di richiesta asilo, con un’attenzione costante all’inserimento sociale e lavorativo nel territorio che li accoglie. Nel rispetto della mission della cooperativa il progetto mira a sostenere gli accolti in un percorso di autonomia e autodeterminazione ma porta la sua attenzione anche sulla società accogliente, promuovendo attività di informazione, sensibilizzazione e incontro tra migranti e la città.

Email: aria@piazzagrande.it

CENTRO DI ACCOGLIENZA ROSTOM

Il Rostom, attualmente situato in via Pallavicini 12, nasce nel 2013 come centro di accoglienza per persone senza dimora in stato di bisogno indifferibile e urgente, anche privi di residenza e documenti,requisiti standard di accesso al sistema dei servizi sociali territoriali. Questa struttura costituisce uno dei primi esempi di centri di accoglienza socio-sanitari in Europa. Aperto 24 ore su 24, l’intervento non si limita a fornire semplice un posto letto, ma mira a costruire progetti di vita per le persone in connessione con gli altri servizi esistenti.
Nel 2019 è nato al suo interno il laboratorio “R8, uno spazio di relazione e di rigenerazione delle aree dei centri di accoglienza Rostom e Casa Willy e della modalità di comunicazione tra le persone che attraversano questi luoghi.

Telefono: 051 – 0403700

Orari: aperto24 ore su 24, tutti i giorni

Dove: via Pallavicini 12

Email: centrorostom@piazzagrande.it

Facebook: Centro Accoglienza Rostom – Laboratorio R8

Questo progetto è co-finanziato dal Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD) e dall’Unione europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 (PON Inclusione).

CENTRO DI ACCOGLIENZA ZACCARELLI

Lo Zaccarelli è un centro di accoglienza che può ospitare fino a 20 adulti lavoratori, parte di percorsi di reinserimento lavorativo, in condizione di fragilità e disagio abitativo.

L’accoglienza va dai tre mesi a un anno, col fine di incrementare l’autonomia personale nella gestione temporale, economica e dello spazio comune.
Per questo motivo la struttura è autogestita dagli ospiti, i soldi raccolti dalle contribuzioni vengono completamente reinvestiti nel progetto a favore degli ospiti per ristrutturazioni e miglioramenti dello spazio e la copertura educativa è a bassa intensità.

Questo progetto è co-finanziato dal Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD).

CITTA’ PROSSIMA

L’equipe Città Prossima unisce due servizi storici di Piazza Grande: l’Help Center e il Servizio Mobile di Sostegno. Questo progetto è co-finanziato dal Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD).

HELP CENTER

Nato nel 2014 all’interno dell’accordo tra Comune di Bologna e Ferrovie dello Stato. È parte dell’ONDS, l’Osservatorio Nazionale sul Disagio e la Solidarietà nelle stazioni italiane, un progetto del Settore Politiche Sociali di F.S. Italiane. Questo servizio è aperto di pomeriggio tutti i giorni dell’anno, offrendo un servizio di prossimità dedicato alle persone senza dimora, senza vincoli di residenza e non necessariamente stanziali sul territorio bolognese.

E-mail: helpcenter@piazzagrande.it

Dove: via Albani 2/10

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18, il sabato e i festivi dalle 15.30 alle 18

Per segnalazioni: instrada@piazzagrande.it

SERVIZIO MOBILE DI SOSTEGNO

Il Servizio Mobile di Sostegno è una delle attività storiche di Piazza Grande, nato nel 1994. È un servizio di prossimità che si rivolge alle persone senza fissa dimora del comune di Bologna. Ad ogni uscita, si instaurano contatti in media con 70 persone, grazie alla mancanza di barriere all’accesso e alla diffusa presenza sul territorio.Attraverso la creazione di una relazione di fiducia con la persona all’interno di un percorso individualizzato, basato sulle capacità della persona stessa, si offre concreto supporto, per generare empowerment e autodeterminazione.

Email:sms@piazzagrande.it

HAPPY CENTER BOLOGNINA

L’Happy Center nasce quando ci siamo stufati di fare servizi solo per senza dimora e abbiamo inventato un posto aperto a chi ha e a chi non ha la casa, che non fosse un ghetto per una categoria sola di cittadini, ma un laboratorio di nuovo legame sociale.

503 cittadini, di cui 143 senza dimora, 23 attività all’anno, dalla ricerca lavoro al teatro danza indiano, passando per molte merende e discussioni. È in via di Vincenzo 26/F e si tratta sempre di un servizio sociale. Lavora su aspetti come l’immagine di sé, gli stereotipi, lo stigma, le relazioni interpersonali, l’empowerment personale, di gruppo e di comunità. È un contesto in cui non si può non imparare, mettersi in gioco, sorridere e sentirsi liberi di parlare e cercare soluzioni personali o di gruppo ai propri problemi.

Orari: dal lunedì al venerdì ore 10 – 17

Dove: via A. di Vincenzo 26/F

Mail: happycenterbolognina@piazzagrande.it 

Facebook: HappyCenter Bolognina

Questo progetto è co-finanziato dal Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD) e dall’Unione europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 (PON Metro).

HOUSING FIRST ADULTI

Il progetto di Housing First Adulti nasce nel 2012 dalla consapevolezza che l’esistente sistema per senza dimora riproduceva semplicemente le condizioni di povertà, senza portare miglioramenti. Ispirandosi al modello statunitense di housing, il progetto mira all’inserimento stabile in un’abitazione di persone che vivono in strada e che ricorrono a strutture di accoglienza notturne, persone senza casa,ospiti di dormitori, di strutture per richiedenti asilo, rifugiati,persone che vivono in sistemazioni non garantite, a rischio di violenza domestica o che rischiano di perdere la casa, o ancora che vivono in abitazioni inadeguate. L’intervento prevede l’accompagnamento sociale e il sostegno psicologico da parte di un’equipe professionale, che affianca le persone nella conduzione e nel mantenimento degli appartamenti, facilitando la loro integrazione nella comunità. Ogni inquilino paga una quota di affitto che varia a seconda delle disponibilità economiche della persona. 

Email: housing@piazzagrande.it

Questo progetto è co-finanziato dal Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD) e dall’Unione europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 (PON Metro).

SCALO – CONDOMINIO LABORATORIO DI COMUNITA’

Il condominio e laboratorio di comunità SCALO apre a luglio 2018 come punto di incontro tra gli abitanti del condominio e la popolazione del Quartiere.
Il condominio ospita ospita al suo interno persone senza dimora con bisogni particolari, ad esempio neo-maggiorenni e persone lgbti.
Ogni settimana il laboratorio di comunità propone attività aperte a chiunque voglia partecipare: dalla “SCALOfficina”(spazio coideato e gestito dai partecipanti)alla redazione del giornale di Piazza Grande, da“Gira la cartolina” per narrare e conoscere Bologna, fino al corso di yoga e oltre.

Dove: Via dello scalo 23

Email: condominioscalo@piazzagrande.it

Facebook: SCALOCondominio Lab Comunità

Questo progetto è co-finanziato dal Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD) e dall’Unione europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 (PON Metro).

SERVIZIO BASSA SOGLIA

Il servizio nasce nel 2012, ed è gestito dalla Cooperativa Piazza Grande dal 2014. SBS si rivolge alle persone adulte che si trovano in condizioni estreme di emarginazione, prive di punti di riferimento e di risorse, temporaneamente presenti sul territorio e non residenti anagraficamente a Bologna; vi accedono anche i cittadini residenti nella via fittizia e nei Centri di accoglienza gestiti da Asp Città di Bologna.

Il Servizio Sociale Bassa Soglia fornisce informazioni e orientamento sul sistema dei servizi ed effettua, se necessario, una presa in carico specialistica e personalizzata sulla base della condizione della singola persona.
A seconda del progetto condiviso,il servizio attiva diversi interventi. In generale:
– promuove azioni atte ad utilizzare al meglio le risorse territoriali;
– valuta l’eventuale condizione di indifferibilità ed urgenza del bisogno ed agisce per evitare i rischi ad essa correlati;
– attiva progetti volti all’uscita dalla condizione di emarginazione e disagio;
– prende contatti con gli eventuali comuni di residenza per facilitare la riattivazione di percorsi interrotti o per co-costruire progettualità condivise con la rete dei servizi.

Il servizio si basa su un approccio relazionale e capacitante che mette al centro la persona, la sua volontà di autodeterminazione ed i suoi desideri.

Dove: via Albani 2/2

Telefono: 373/7437772

Email: sbs@sbsbo.it

TUTTI A CASA FAMIGLIE

Il progetto Tutti a Casa nasce nel 2012 dalla necessità di introdurre strumenti specifici per rispondere al problema delle famiglie senza dimora. È un progetto di housing first, che prevede l’inserimento di famiglie in situazione di emergenza abitativa, segnalate dai Servizi sociali,all’interno di appartamenti. Queste case vengono reperite e gestite dalla cooperativa con contratti di locazione a canone concordato.L’intervento accosta all’inserimento abitativo il lavoro sul rafforzamento e la costruzione di reti relazionali.

Email: tacfamiglie@piazzagrande.it

BIRRRRbanti

BIRRRRbanti è progetto pensato per creare nuove opportunità di coinvolgimento e partecipazione dei giovani del territorio della Birra e del Lungo Reno, nel Quartiere Borgo Panigale-Reno, attraverso azioni che mirino ad accrescere le loro competenze trasversali e professionali, l’attivazione di laboratori extra-scolastici ed esperienze inclusive ed informali nell’ottica dell’empowerment di gruppi e di comunità, la riqualificazione di un luogo dedicato allo sviluppo della cultura per le giovani generazioni co-progettato dagli stessi fruitori e il rafforzamento della rete di adulti e delle realtà associative a supporto dei giovani.
Le quattro R Risparmio, Riuso, Riciclo, Recupero si declineranno in azioni collegate ad ambiente e territorio, spazi e relazioni sociali, competenze, saperi e risorse dei giovani e di tutta la comunità.
Il progetto è co-finanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020. (PON Metro)

Qui la scheda progetto.

Email: birrrrbanti@piazzagrande.it

Condividi su: