Piazza Grande | Web Serie su Avvocato di Strada, ciak pilota al Rostom
3907
single,single-post,postid-3907,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
avvocato di strada (500 x 367)Bannernewsletter_Thumb

18 apr Web Serie su Avvocato di Strada, ciak pilota al Rostom


“Sulle persone senza dimora circolano molti luoghi comuni. Si rappresentano spesso come soggetti pericolosi o come persone che hanno deliberatamente scelto di vivere in strada, restie alle regole e al lavoro. Noi sappiamo che non è così.
In strada ci sono giovani e anziani, italiani e stranieri, donne e uomini, analfabeti e laureati: persone normali che diventano senzatetto a causa di una malattia, per la fine di un matrimonio, in seguito a uno sfratto, un licenziamento o, semplicemente, perchè diventano povere. E con la casa perdono anche i loro diritti fondamentali. Speriamo che la webserie su Avvocato di strada vinca il concorso “Are you series?” per poter raggiungere un vasto pubblico e raccontare con l’innovativo linguaggio del video la nostra versione dei fatti”. Commenta così il presidente di Avvocato di strada Onlus, Antonio Mumolo, il passaggio alla seconda fase del concorso “Are you series” della puntata pilota della serie dedicata all’Associazione.

 

ARE YOU SERIES? è il progetto pensato da Milano Film Festival e realizzato grazie al sostegno di Banca Prossima, volto alla produzione di una web serie in 10 episodi che racconti il mondo del non profit italiano, attraverso l’utilizzo di soluzioni creative e linguaggi innovativi. Dei 92 progetti ammessi al concorso, la giuria del MMF ne ha selezionati 36 ora disponibili sul canale youtube di “Are you series?”. Il vincitore verrà selezionato da una commissione del MMF: il 13 maggio verrà annunciato il vincitore, che riceverà da 60 mila euro per realizzare la serie (10 episodi di 10 minuti) e sarà prodotto dal Milano Film Festival.

 

La serie “Avvocato di strada”, regia di Domenico Onorato, racconta la storia di Angelo (Vincenzo Giordano), un giovane avvocato che difende i diritti degli homeless. Valérie, interpretata da Eva Robin’s, è un’ex prostituta che lo aiuterà a seguire un caso che coinvolge l’omicidio di un senza dimora. La serie è girata a Bologna, e grazie alla disponibilità del Comune di Bologna e degli operatori del Dormitorio Rostom è stato possibile girare la puntata pilota in un vero dormitorio. Accanto agli attori, alcuni senzatetto interpretano se stessi. Alcuni avvocati volontari dell’associazione, invece, recitano la parte di altri senzatetto.

 

Link alla puntata integrale

 

Link al making of
No Comments

Post A Comment