Piazza Grande | Hai paura?
5220
post-template-default,single,single-post,postid-5220,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

24 Apr Hai paura?

Tutti a Casa è anche questo: avere il tempo, seduti su una poltrona, per ascoltare. E io oggi ho ascoltato il racconto di A., che abita da qualche mese in uno dei nostri appartamenti.

«Immagina un viaggio in un camion, coperto da un telo di plastica. Sei insieme ad altre persone:  chi sta seduto, chi in piedi, tutti stanchi e affamati. Il camion sta percorrendo una strada sterrata piena di buche.

Probabilmente è mattina, forse l’alba, ma è già caldo. E nel camion ancora di più. Immagina l’odore acido di sudore, di polvere e dei tanti chilometri già percorsi. Immagina che qualcuno ti faccia scendere dal camion urlando di fare in fretta:  e ti spinge da un lato del piazzale dove avete parcheggiato. Altri uomini e altri veicoli nella grande piazza assolata e caldissima.

Immagina che sia la prima volta che vedi il mare ma non fai in tempo a meravigliarti, a guardarlo, ad avere voglia di tuffarti, perché subito, ti fanno salire su una barca che puzza di nafta e legno marcio.

È notte e intorno a te c’è solo mare. Il motore si ferma e alcuni, da sotto, urlano che la stiva si sta allagando. C’è il panico e tutti si spingono, si schiacciano l’uno con l’altro. La Paura. Hai mai provato la paura?

Immagina di essere in mezzo al mare, di notte. L’acqua è fredda e le onde ti spingono l’acqua in gola. L’unico appiglio che hai è un’asse di legno marcio.

Hai paura? Io ho avuto paura ad ascoltare questo racconto

No Comments

Post A Comment