Piazza Grande | Le storie del Servizio Mobile di Sostegno – Giulio
5228
single,single-post,postid-5228,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
Foto di Alessandro Treggiari

30 apr Le storie del Servizio Mobile di Sostegno – Giulio

Foto di Alessandro TreggiariVi raccontiamo attraverso le parole di un’operatrice che cos’è il Servizio Mobile di Sostegno, e l’importanza di avere qualcuno che ascolti, con cui poter parlare.

«Come ogni settimana passiamo da Giulio. Lo conosciamo da anni ormai, e da anni rifiuta l’ingresso in struttura preferendo due coperte pesanti alla confusione dei dormitori.

Gli ultimi mesi in strada lo hanno provato, lo troviamo sempre stanco e triste. Siamo preoccupati per lui… Tra le sue solite battute gli diciamo che che vorremmo poterlo aiutare, se ha bisogno di qualcosa…

Vuole un posto letto? Vuole essere portato dal dottore? Vuole vestiti più pesanti? Ma Giulio ci risponde: “no, vorrei parlare… Passerei ore a parlare con qualcuno che non siano i visi disegnati sui mattoni del muro accanto a me”.»

No Comments

Post A Comment