'I fantasmi non esistono' | Piazza Grande
22175
post-template-default,single,single-post,postid-22175,single-format-standard,cookies-not-set,everest-forms-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

03 Gen ‘I fantasmi non esistono’

Alla scoperta dell’ultimo libro di Giuseppe Rizzo

Di Federica Fiorello e Claudio Nappi

«Tutto è molto più precario e fluido di quanto crediamo, e a chiunque può capitare di sbagliare, cadere, farsi male e farlo agli altri. Per questo è importante ascoltare queste storie, e interrogarci sul tipo di risposte che diamo. Al momento mi sembra che prevalgano risposte di tipo securitario, tutto è inquadrato come minaccia, il che da un lato non risolve i problemi e dall’altro fa a pezzi la vita di molte persone.» Giuseppe Rizzo, giornalista di Internazionale e autore de “I fantasmi non esistono” ci racconta le ragioni del suo avvicinamento alle storie di persone senza dimora e il suo pensiero circa il sistema di supporto al momento vigente in Italia.

Condividi su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.