Regali etici per un natale più giusto | Piazza Grande
22176
post-template-default,single,single-post,postid-22176,single-format-standard,cookies-not-set,everest-forms-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

03 Gen Regali etici per un natale più giusto

Il valore delle cose passa attraverso la cura delle persone e degli oggetti. Una chiacchierata con Andrea Raic e Riccardo Fella al Mercato di Piazza Grande

Di Camilla De Foglio e Federica Fiorello

Non tutto quello che non si usa è da buttare. La produzione e il consumo di nuovi beni, soprattutto nel periodo natalizio appena trascorso, ha un fortissimo impatto ambientale. Per ridurlo il più possibile, la regola è il riuso. Su questa pratica e su questa scelta si fonda il lavoro del Mercato di Piazza Grande e il Punto Riuso. I coordinatori Andrea Raic e Riccardo Fella ci spiegano gli obiettivi di un progetto che non punta solo alla sostenibilità ambientale ma anche all’inserimento lavorativo: attraverso tirocini formativi e laboratori di restauro, viene data la possibilità a persone economicamente e socialmente svantaggiate di acquisire competenze specifiche e di avvicinarsi al mondo del lavoro.

Condividi su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.