GREEN, SLOW E DI PROSSIMITÀ. | Piazza Grande
22046
post-template-default,single,single-post,postid-22046,single-format-standard,cookies-not-set,everest-forms-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

24 Apr GREEN, SLOW E DI PROSSIMITÀ.

I nuovi scenari del turismo post-covid.

Di Simona Spinola

Il covid ha rallentato il turismo, che già dalla scorsa estate ha cercato di ripartire su binari diversi. Sembra confermarsi e consolidarsi la tendenza anche quest’anno: i turisti preferiranno i percorsi di trekking, i cammini e i campeggi. Bologna non è solo città d’arte e di storia, ma base da cui partire per scoprire sentieri naturali verso le colline. Si parla di “slow tourism”; un viaggio privo di frenesia e in cui conta più la strada che la meta.

Condividi su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.