NOTTETEMPO. | Piazza Grande
22052
post-template-default,single,single-post,postid-22052,single-format-standard,cookies-not-set,everest-forms-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

24 Apr NOTTETEMPO.

La Bologna che si muove di notte: racconto di un giovane tassista.

Di Nicola Gencarelli

«La notte adesso è per le emergenze. Ci capita di dover portare le persone in ospedale, in farmacia, qualcuno che lavora di notte. Ci siamo noi, ci sono tanti riders che sono aumentati. Dopo una certa ora, loro finiscono e rimaniamo noi, la polizia e le ambulanze». Intervista a Marco Nipoti, giovane tassista di Bologna che racconta i viaggi dei taxi notturni nei mesi di covid. Scomparsi turisti, tiratardi e ragazzi, a popolare la notte sono rimaste soprattutto le emergenze.

Condividi su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.